è arrivato mio fratello

È arrivato mio fratello è un film comico con Renato Pozzetto, diretto nel 1985 dalla coppia di registi italiani Castellano & Pipolo, che ne hanno curato anche la sceneggiatura ed il soggetto

Ovidio Ceciotti è un obeso insegnante quarantenne di una scuola media milanese che viene giornalmente maltrattato dai suoi alunni (che gli fanno perdere il treno al ritorno dalla gita scolastica e, addirittura, urinano in aula durante la sua lezione), dal preside che lo insulta e lo prende a schiaffi di fronte ai suoi studenti, dalla badante che, su ordine dell’ arcigna fidanzata, gli cucina solo carote bollite al posto dei suoi amatissimi rigatoni al sugo e dai vicini che lo stressano e gli impediscono di suonare il pianoforte, sua grande passione.

L’unico motivo di soddisfazione per lui potrebbe essere la presenza della signora Piranesi (Pamela Prati), moglie di un ingegnere iraniano ed innamorata di lui, che ogni notte lo stuzzica con uno spogliarello: tuttavia è troppo timido per accettare, inoltre è troppo innamorato della sua Lidia, una severa impiegata delle poste.

La vita di Ovidio viene sconvolta dall’arrivo del fratello Raffaele, in arte Ralf Benson, musicista di piano bar: egli ha trovato impiego in un noto ma segretamente malfamato locale notturno milanese, il “Pavone blu”, e per un po’ di tempo chiede al fratello di poter soggiornare da lui.

Ovidio e Raffaele, fisicamente identici, presentano molte differenze caratteriali: il primo è onesto, impacciato, insicuro, con la testa sulle spalle; il secondo è scatenato, burlone, criminale da quattro soldi ed un po’ spaccone. Al suo primo giorno a Milano Ralf passa la nottata con due donne straniere utilizzando l’automobile di Ovidio: una delle due ragazze però perde gli indumenti intimi successivamente ritrovati da Lidia che, credendo che la notte brava sia stata passata dal professorino, lascia il fidanzato.

Intanto Raf tenta di sfondare nel mondo della musica, e proprio quando è vicinissimo a firmare un contratto per Las Vegas viene coinvolto suo malgrado in un traffico di cocaina sicché il “gorilla” del “Pavone blu” gli ustiona gravemente una mano. Per non far perdere l’occasione di una vita al fratello va Ovidio a suonare il piano, riuscendo nell’impresa di firmare il contratto e di sedurre Esmeralda, una bella ballerina che accompagna Raf nelle sue esibizioni.

Ovidio fa pace con Lidia e la sposa; tuttavia è stufo della vita monotona e noiosa di prima e decide alla fine di partire col fratello per gli USA e di formare con lui e con Esmeralda un nuovo trio musicale chiamato “Benson Brothers”.

è arrivato mio fratelloultima modifica: 2008-07-16T13:55:00+02:00da diavolodelmare
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento